Informazioni Utili

INFORMAZIONI UTILI STATI UNITI D'AMERICA

Documenti necessari per il Vostro viaggio:
Passaporto elettronico con validità residua di almeno 06 mesi contenente i dati biografici e biometrici del titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.
E’ OBBLIGATORIO ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell'ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program). L'autorizzazione va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti ed ha un costo di USD 14 per persona da pagare con carta di credito.
Il sito in lingua italiana del sistema elettronico per effettuare la richiesta di Autorizzazione al Viaggio è il seguente https://esta.cbp.dhs.gov/esta; Tale autorizzazione è valida per 2 anni dalla data di emissione, o fino alla scadenza del passaporto, a seconda della condizione che si verificherà per prima.
 
I cittadini di paesi aventi diritto a partecipare al programma "Viaggio senza Visto" possono già da tempo richiedere tale autorizzazione anticipata accedendo tramite Internet al Sistema Elettronico per l'Autorizzazione al Viaggio (ESTA Electronic System for Travel Authorization).
 
Visto d'ingresso: per entrare negli Stati Uniti d'America in esenzione di visto "Visa Waiver Program" occorre essere in possesso di uno dei seguenti documenti:
- passaporto elettronico rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006, dotato di microprocessore;
- viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
- rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
- possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto.
 
IMPORTANTE - AGGIORNAMENTO DELLA NORMATIVA  PER L'INGRESSO NEGLI U.S.A.
- Tutti i cittadini dei Paesi (compresa l'Italia) in regime di ingresso senza visto (Visa Waiver Program)  che a partire dal 1 marzo 2011 sono stati per turismo o per lavoro in:
IRAQ  -  IRAN  -  SUDAN  -  SIRIA – LIBIA – SOMALIA - YEMEN
avranno bisogno di un visto d'ingresso da richiedere al consolato USA,  per cui non sarà più sufficiente fare solo l'ESTA.  Decadono anche gli Esta già emessi e ancora in corso di validità.
 
Maggiori dettagli si possono consultare nella pagina web del consolato USA:

PROCEDURA AI CONTROLLI DI SICUREZZA  La procedura sui controlli di sicurezza per l'ingresso o il transito negli Stati Uniti riguardante l'imbarco con "dispositivi elettronici" al seguito. La normativa della TSA (Transportation Security Administration) prevede controllo aeroportuali sui viaggiatori in partenza ed in arrivo, in particolare per quanto concerne i dispositivi elettronici a batteria (telefoni cellulari, smarphone, tablet, PC, ecc.) destinati al bagaglio a mano. La regola impone una ulteriore operazione di controllo precedente all'imbarco, con gli agenti della TSA che saranno autorizzati a richiedere ai passeggeri di poter verificare lo stato della batteria dei dispositivi digitali in loro possesso: questi dovranno avere la batteria carica, nel caso ne venga chiesta l'accensione per verificarne la funzionalità, escludendo siano altrimenti possibili ordigni. Qualsiasi dispositivo che non potrà essere acceso verrà sequestrato ed il passeggero potrebbe essere soggetto a verifiche supplementari fino al negato imbarco sul volo. Tale pratica di controllo riguarderà, oltre agli scali americani, un elenco ancora non definito di aeroporti presenti in Europa, Africa e Medio Oriente, tra cui certamente gli scali londinesi. Informazioni ufficiali sul sito http://www.tsa.gov/

Avviso sui prodotti in polvere nei bagagli a mano sui voli per Stati Uniti
Dal 30 giugno 2018, sono previste nuove misure di sicurezza su tutti i voli in arrivo, in partenza o con scalo negli Stati Uniti in conformità alle nuove linee guida sulla sicurezza del Transport Security Administration (TSA) statunitense. Secondo queste nuove direttive per i voli diretti negli Stati Uniti, le sostanze in polvere in contenitori di grandezza pari o superiore a 350 ml/grammi dovranno essere imbarcati nel bagaglio in stiva e non potranno essere trasportati nel bagaglio a mano. I passeggeri dovranno trasportare le sostanze in polvere nei bagagli imbarcati in stiva. Sono esclusi da questa restrizione gli alimenti per bambini, i farmaci con prescrizione medica. Le sostanze in polvere acquistate ai duty free degli aeroporti dovranno essere trasportate in sacchetti trasparenti richiudibili, insieme allo scontrino.

LUCCHETTO AD HOC PER VOLARE NEGLI STATI UNITI: tutti i bagagli imbarcati da/per gli USA verranno esaminati dall'agenzia americana per la sicurezza dei trasporti aerei 'Transportation Security Administration' (TSA); Il vettore aereo non è responsabile per eventuali danni risultanti dalle ispezioni effettuate dalla TSA. Se la TSA ha ispezionato il vostro bagaglio, troverete una notifica scritta all'interno dello stesso oppure un sigillo applicato all'esterno. Benchè sia consigliabile non chiudere a chiave i bagagli per voli da/per Stati Uniti, per consentire il controllo di ogni collo registrato da parte dell'agenzia TSA, ricordiamo che attualmente nei negozi sono disponibili meccanismi di chiusura utilizzabili per proteggere i bagagli senza implicare la necessità di danneggiare il lucchetto. Nel caso si desideri proteggere il bagaglio con un lucchetto, consigliamo l'uso di lucchetti approvati dalla TSA per evitare danni potenziali al bagaglio nel caso in cui esso debba essere aperto dagli ispettori di sicurezza.

MONETA: Il dollaro è l’unita monetaria statunitense che si divide in 100 cents. Cambio DOLLARO AMERICANO (USD) - 1 Euro = 1.14 USD circa

CARTE DI CREDITO: La carta di credito è indispensabile perché costituisce il metodo di pagamento più gradito e diffuso. Obbligatoria (come garanzia) per il noleggio di veicoli e per il pagamento delle spese extra negli hotels; Non lasciare mai l’hotel senza aver recuperato la ricevuta della vostra carta e verificato l’importo addebitato. E’ di prassi in molti alberghi richiedere deposito cauzionale al momento del check-in a prescindere dal fatto che la camera sia prepagata dall’Italia. Il deposito viene richiesto a copertura di eventuali spese addebitate sulla camera ed è obbligatorio. L’importo è variabile ma puo’ arrivare a superare i 100 dollari a camera a notte e anche se non vengono realmente prelevati dalla carta di credito, viene bloccato l’importo come se fossero stati spesi. La stessa prassi è obbligatoria anche per il noleggio delle auto. In caso di self-drive (itinerari con auto a noleggio), ove si cambiano molti hotel e più autonoleggi:  consigliamo di aumentare il plafond della carta di credito per non incorrere in spiacevoli inconvenienti a causa di mancanza fondi all'atto del blocco importo cauzionale. L’importo viene poi sbloccato al momento del check out ma i tempi di rimessa a disposizione dell'importo dipendono dalla compagnia della carta di credito e possono arrivare a più di una settimana.

FUSO ORARIO: Le fasce orarie che dividono gli Stati Uniti continentali sono quattro (esclusi Alaska e Hawaii)
Eastern Time (Costa Est): 6 ore in meno rispetto all’Italia;
Central Time (Zona Centrale):  7 ore in meno rispetto all’Italia;
Mountain Time (Regione delle Montagne): 8 ore in meno rispetto all’Italia;
Pacific Time (Costa Ovest): 9 ore in meno rispetto all’Italia.

QUANDO ANDARE:  Per la vastità del territorio, gli Stati Uniti d’America sono divisi in diverse fasce climatiche:
Zona Atlantica: ha clima continentale ed è divisa in due zone, la zona nord con inverni freddi e rigidi ed estati calde ed umide, la zona sud mitigata dalla corrente del Golfo del Messico; Sud-Est: clima tropicale in Florida e negli Stati che si affacciano sul Golfo del Messico; Pianure Centrali: clima continentale con estati calde e secche e inverni freddi e nevosi; Montagne Rocciose: inverni freddi e abbondanti nevicate nel Montana e nel Colorado; clima temperato nelle zone desertiche dell’Arizona, Nevada e Nuovo Messico; Zona Nord Pacifico: temperato; Zona Sud Pacifico: inverni miti ed estati lunghe e secche;

ELETTRICITÀ: Negli Stati Uniti il voltaggio è di 110/120 volts e le spine sono diverse dalle nostre; munitevi di adattatore a due lamelle piatte.

BAGAGLI: Alcuni vettori richiedono il pagamento relativo all’imbarco del bagaglio in stiva per le tratte domestiche. Prima di partire consultare le normative relative all’imbarco dei bagagli, limitazioni di peso e pezzi, per tutti i vettori utilizzati durante il viaggio. Si raccomanda di consultare anche le normative relative al bagaglio a mano e ai liquidi. Non spedite i vostri bagagli contenenti passaporto, denaro o medicinali.

MANCE: Il servizio non è mai incluso. Prevedete dal 15% al 20% circa per ristoranti e taxi. Non dimenticate gli autisti, le guide dei Tour Guidati e i facchini (questi ultimi vivono essenzialmente delle mance ricevute).

TELEFONI: Per chiamare l’Italia dall’estero comporre lo 0039+prefisso+numero di telefono. E’ possibile telefonare in Italia direttamente da tutti gli alberghi, telefoni pubblici o cellulari; Generalmente le telefonate dagli hotel sono molto costose. Dagli apparecchi pubblici e tramite una carta prepagata acquistabile in Italia, un sistema automatico vi indirizzerà ai numeri di accesso per effettuare la chiamata. Questo è il sistema più economico per telefonare dagli USA. Per i cellulari è necessario essere forniti di un telefono “Trial-Band” altrimenti in alcune zone degli USA potrebbe non esserci copertura.

STRADE, DISTANZE, PERCORSI: Gli Stati Uniti d’America hanno un’ottima rete stradale e autostradale, ma è bene pianificare in anticipo il proprio viaggio munendosi di mappe. La segnaletica è meno particolareggiata se paragonata a quella italiana. Le strade, soprattutto quelle fuori dai centri abitati, sono indicate con la specifica del punto cardinale verso il quale ci si dirige (North, Est, West, South) e la numerazione è pari se si va da est verso ovest o viceversa; dispari da nord a sud o viceversa; Le autostrade sono generalmente gratuite con alcune eccezioni. Il pedaggio si paga anche per l’attraversamento di ponti e/o gallerie. La recente legislazione federale consente ad ogni Stato di stabilire i propri limiti di velocità, che partono da 55 miglia all’ora e arrivano ad essere illimitati negli Stati delle grandi pianure. Occorre prestare attenzione ai limiti più bassi nelle strade secondarie. Tranne che nelle strade ad eccesso limitato, le “highways” impongono di solito un limite inferiore nelle città. E’ obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza per chi viaggia nei sedili anteriori.

ASSISTENZA MEDICA: Negli Stati Uniti d’America non è prevista l’assistenza pubblica gratuita. Si consiglia pertanto di implementare l’assicurazione medica di base con un’assicurazione integrativa a copertura di eventuali spese mediche.

SERVIZI TURISTICI: All’arrivo in hotel è prassi che sia richiesto di firmare una cedolina in bianco con i dati della carta di credito a garanzia di eventuali consumazioni e servizi extra. Negli USA non esiste una classificazione ufficiale degli alberghi. Generalmente lo standard è buono anche se in alcune grandi città la qualità del servizio non corrisponde agli standard europei. Talvolta può accadere che gli alberghi di pari categoria abbiano caratteristiche differenti.

Le informazioni ufficiali di carattere generale sui paesi esteri, comprese quelle relative alla situazione di sicurezza sanitaria ed ai documenti richiesti per l'accesso ai cittadini italiani, sono fornite dal Ministero Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la centrale operativa telefonica al numero 06.491115 e sono pertanto pubblicamente consultabili. Poichè si tratta di dati suscettibili di modifiche e aggiornamenti, il consumatore provvederà - consultando tali fonti- a verificarne la formulazione ufficialmente espressa prima di procedere all'acquisto del pacchetto di viaggio. In assenza di tale verifica nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più turisti potrà essere imputata all'organizzazione